annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'angolo di ROL

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

    Germania, maxi-frode fiscale “cum-ex”: perquisizione negli uffici della Commerzbank

    https://www.ilfattoquotidiano.it/201...zbank/5444010/

    Commenta


      Un sistema che i pm italiani hanno scoperto da 10 anni. (Ma che continua a funzionare...)

      Commenta


        Originariamente inviato da ROL Visualizza il messaggio
        Un sistema che i pm italiani hanno scoperto da 10 anni. (Ma che continua a funzionare...)
        La truffa va avanti, anche in Italia

        E il whistleblower racconta che la truffa continua, come conferma anche ciò che i giornalisti sotto copertura hanno raccolto a Londra. Durante quel negoziato, i finti miliardari tedeschi chiedono massima discrezione e minimo rischio. Il trader li rassicura, e mostra con orgoglio i risultati delle sue operazioni nel 2018. Quasi cinquanta milioni di profitto, tutti ottenuti con operazioni di cum-cum di nuova generazione, adattati ai tempi e alle contromisure messe in atto dai paesi europei. I principali mercati colpiti? La Francia al primo posto, dove può vantare circa 22 milioni di profitto, e poi l’Italia, con poco più di dieci milioni.

        “È tutto ‘neutrale rispetto al mercato’?”, chiedono i giornalisti sotto copertura. “Si, tutto neutrale” risponde il trader. Come nel caso scoperto dai procuratori di Pescara, non c’è nessuna logica di tipo finanziaria dietro la proposta fatta e il guadagno non dipende dall’andamento di mercato. Ma i giornalisti vogliono sentirselo dire in modo ancora più chiaro: “Diciamolo chiaramente, i profitti vengono dai soldi delle tasse?”. “Naturalmente”, risponde il trader con un ghigno.

        Commenta


          Il meccansimo

          Il principio alla base della truffa è semplice, basta avere a disposizione centinaia di milioni di euro per fare incetta di azioni di aziende quotate in borsa, per poi 'restituirle' dopo pochi giorni. Il tempismo è chiave, bisogna agire a cavallo del pagamento dei dividendi. In Italia questi guadagni sono tassati. I soggetti residenti all'estero però, possono chiedere il rimborso di questa tassa. Ed è qui che, in alcuni casi, scatta la truffa.

          Il meccanismo può assumere moltissime forme diverse, ma in generale rientra in due filoni principali, detti in latino 'cum-cum' oppure 'cum-ex'. Il primo, quello rilevato dalla Procura di Pescara, assomiglia più a una forma di elusione: basta ‘prestare’ le azioni, con un contratto di short loan, ad un complice residente all’estero per poter chiedere il rimborso o l’esenzione dell’imposta. Un profitto notevole, privo di rischi, ottenuto con poche ore di lavoro.
          Ma a furia di operare con il metodo cum-cum, i trader hanno scoperto una struttura più raffinata, più redditizia, e decisamente più aggressiva: il cum-ex.

          È un sistema basato sull’acquisto in opzione dei pacchetti azionari, sempre pochi giorni prima del pagamento dei dividendi. In molti paesi europei l’opzione d’acquisto viene interpretata dal fisco come una proprietà a tutti gli effetti, e automaticamente le tasse vengono rimborsate a chi ne ha diritto, compresi i proprietari dell’opzione. Basta fare molte opzioni sulle stesse azioni, e si riesce ad incassare altrettante volte.

          L'Italia è rimasta relativamente protetta dal secondo e più aggressivo tipo di truffa per due motivi principali: il primo è che, al contrario di altri paesi, i rimborsi non sono automatici, e possono richiedere anche molti anni per essere pagati. Il secondo motivo è il successo dell’indagine Easy Credit della Procura di Pescara, che in quegli anni istigò un vero e proprio terrore nei trader internazionali specializzati in cum-ex e cum-cum

          Commenta


            Il sospetto degli investigatori è che Clearstream – una delle principali società di compensazione – abbia aiutato i propri clienti a ottenere i rimborsi indebiti delle imposte sui dividendi. Hanno Berger, l’avvocato ritenuto l’artefice della truffa, è in attesa di giudizio da maggio. Un portavoce del ministero delle finanze ha dichiarato la scorsa settimana che sono già stati richiesti 2,4 miliardi di euro di rimborsi dopo che il ministero ha identificato 499 casi di sospetta frode collegati al caso cum-ex con un danno totale di 5,5 miliardi di euro

            Commenta


              https://www.fiscal-focus.it/quotidia...-beni,3,111014

              e tu non scrivere consenso ....usa termini super*****le del tipo : "Raccomandazioni, pareri e stronzate simili"

              Commenta


                Il leghista Giulio Centemero è stato iscritto nel registro degli indagati anche dalla Procura lombarda, per finanziamento illecito.

                Commenta


                  Originariamente inviato da ROL Visualizza il messaggio
                  Il leghista Giulio Centemero è stato iscritto nel registro degli indagati anche dalla Procura lombarda, per finanziamento illecito.
                  https://www.controverso.cloud/2046/

                  Commenta


                    http://precisoche.blogautore.espress...burghese-ivad/

                    Commenta


                      http://espresso.repubblica.it/inchie...cassa-1.338862

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X