annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'angolo di ROL

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

    http://www.fiscooggi.it/files/u9/ras...0903_primo.pdf

    Commenta


      http://www.fiscooggi.it/files/u9/ras...70902terzo.pdf

      Commenta


        http://www.ilsole24ore.com/art/finan...?uuid=ACjQvF8C

        oggi è arrivato a me....

        io le arance le mangio, cari amici della locride....

        Commenta


          http://www.internapoli.it/67299/debi...ncia-di-napoli

          pesciolini.....

          Commenta


            Originariamente inviato da ROL Visualizza il messaggio
            Ndrangheta, arrestato in Uruguay Rocco Morabito: latitante da 25 anni, era uno dei dieci mafiosi più ricercati d’Italia

            bellissima notizia..

            http://www.ilfattoquotidiano.it/2017...talia/3835399/
            REGGIO CALABRIA Dopo 23 anni, è finita la latitanza di Rocco Morabito, il boss 51enne calabrese, originario di Africo ma per lungo tempo attivo a Milano, dove è considerato uno dei grandi registi dei traffici che hanno permesso di inondare il Nord Italia di cocaina.

            Commenta


              Un passato che il boss pensava probabilmente di essersi lasciato alle spalle insieme alla vecchia identità. Da anni ormai, per tutti era l’imprenditore Francisco Antonio Capeletto Souza, brasiliano d’origine, ma da oltre 12 anni residente in Uruguay. Ed è questo il nome che compariva sui documenti - un passaporto brasiliano e una carta d’identità uruguayana - forniti agli investigatori quando lo hanno fermato. Ma che non si sono fatti ingannare.

              Commenta


                Sotto la Madoninna, Morabito si è mischiato alla gioventù dorata milanese. Frequentava il bar Biffi, i locali della galleria, di piazza Diaz. E strutturava le reti del traffico che avrebbe permesso di inondare Milano di cocaina. Poi è arrivata l’inchiesta Fortaleza e lui è stato costretto a diventare un fantasma.

                Commenta



                  http://www.strettoweb.com/2016/07/op...ttagli/431520/

                  Le investigazioni degli specialisti del Nucleo Valutario traggono origine dall’approfondimento di svariate segnalazioni per operazioni sospette nei confronti di un consulente tributario romano e di un labirinto di società a lui riferibili che movimentavano grandi somme di denaro tra i conti correnti personali ed aziendali. Le indagini valutarie prima e penali poi hanno permesso di ricostruire l’operatività di una ramificata struttura imprenditoriale illecita che negli anni oggetto d’indagine hanno movimentato oltre dieci milioni di euro giustificati da fatture false a scopo di evasione e per costituire riserve occulte da destinare a finalità illecite, attraverso una galassia di società cartiere (costituite e gestite con il concorso di numerosi indagati). Per “ammorbidire” eventuali controlli fiscali e agevolare le pratiche di rimborso delle imposte, il consulente si avvaleva anche di due dipendenti infedeli dell’Agenzia delle Entrate di Roma, arrestati nel corso delle operazioni odierne, smascherati in collaborazione con gli organi ispettivi interni dell’Agenzia delle Entrate
                  Per approfondire http://www.strettoweb.com/2016/07/op...Ra6HJLyAA68.99

                  Commenta


                    http://www.giannibarbacetto.it/2017/...a-le-indagini/

                    Commenta


                      http://www.ilmessaggero.it/roma/cron...i-2555835.html

                      Tre dipendenti del ministero dell'Interno, ossia due funzionari economico finanziari dell'amministrazione civile dell'Interno e un assistente capo della Polizia di Stato, sono finiti ai domiciliari perché ritenuti responsabili di aver sottratto fondi al Servizio centrale di protezione. Nel mese di dicembre 2015, in seguito a controlli incrociati che vengono periodicamente effettuati dal Servizio centrale di protezione per verificare la regolarità delle operazioni svolte in seno alla propria Divisione Economica, è emerso che, attraverso «artificiosi movimenti contabili, erano state distratte somme di denaro per un valore inizialmente quantificato in circa 25.000 euro», spiega la polizia. Nel mirino sono finiti due funzionari economico finanziari dell'amministrazione civile dell'Interno, S.F. e F.G., e un assistente capo della Polizia di Stato, P.F., tutti in forza alla stessa Divisione, che sono stati subito allontanati dal Servizio, destinati ad altro incarico e denunciati.

                      gnam gnam....

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X