annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

I'm from delawere

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • I'm from delawere

    I'm from Delaware - YouTube

  • #2
    lo Stato del Delaware (USA) è diventato famoso come sede per società di ogni dimensione provenienti da tutto il mondo, principalmente per i seguenti motivi:- Che convenienza si ha nel costituire una Società Delaware LLC ?


    La convenienza nel costituire una Delaware LLC può cosi riassumersi:

    • la Corporation - società per azioni o la Limited Liability Company - LLC delloStato del Delaware può avere la sede secondaria ed operativa in qualsiasi zona del mondo;
    • un'unica persona fisica può essere azionista unico, amministratore, segretario e direttore esecutivo della società;
    • non è necessario avere un proprio ufficio o recapito postale nello Stato del Delawarema è sufficente quello della società che funge da "Registered Agent" (agente autorizzato) sia ubicato nello Stato del Delaware. Il "Registered Agent", che è una figura richiesta espressamente dalla Legge del Delaware, non è l'amministratore della società ma funge esclusivamente da intermediario fra lo Stato del Delaware e la proprietà societaria e fra le sue responsabilità c'è il ricevimento e la spedizione di documenti governativi o legali sia verso la proprietà sia verso gli Uffici Governativi medesimi;
    • i libri sociali ed i registri contabili non necessariamente devono essere depositati nelDelaware;
    • le azioni o le quote societarie possono essere trasferite istantaneamente ed in forma privata senza bisogno di essere notificate ad Enti Pubblici ;
    • non è necessario essere un cittadino statunitense o residente negli Stati Uniti per costituire una Corporation od una LLCnel Delaware;
    • non è necessario recarsi personalmente nel Delaware per costituire una Corporation o LLC ma è sufficiente utilizzare un professionista od una società abilitati alla sua costituzione; il tutto può avvenire anche via Internet;
    • non esiste un capitale sociale minimo per costituire una Corporation o LLC nel Delaware.

    - Quali sono le principali caratteristiche operative della Delaware LLC ?


    La proverbiale flessibilità della Delaware LLC si caratterizza principalmente per le seguenti ragioni:
    • nel Delaware differenti tipologie di attività possono essere effettuate da un'unica società;
    • una società con sede nel Delaware può essere proprietaria ed intestataria di beni immobili e beni mobili ubicati in qualsiasi parte del mondo;
    • diversamente dagli altri Stati, le Società per Azioni - Corporation possono essere facilmente convertite in Società a Responsabilità Limitata - LLC e viceversa.

    - E' vero che i Soci di una Delaware LLC possono rimanere anonimi ?


    Una delle caratteristiche più apprezzate nella costituzione di una Delaware LLC è la possibilità di manatenere segreto il nome dei soci che la possiedono e, in particolare:

    • le identità dell'amministratore e dei soci proprietari delle Corporation o LLC sono secretate e non vengono comunicate nemmeno agli Uffici Pubblici dello Sato del Delaware;
    • l'indirizzo di casa e dell'ufficio dell'amministratore o dei soci proprietari delle Corporation o LLC sono secretati e non vengono comunicati nemmeno agli Uffici Pubblici dello Stato del Delaware;
    • la percentuale delle quote societarie di ogni singolo socio Corporation o LLC sono secretati;
    • nello Stato del Delaware non esistono registri pubblici consultabili contenenti i nomi dei soci e degli amministratori delleCorporation o LLC.




    - A quanto ammonta la tassazione sul reddito prodotto della Delaware LLC ?


    L'imposizione fiscale sui redditi prodotti da una Delaware LLC è molto riodtta, come di seguito indicato:

    • le LLC costituite nello Stato del Delaware e che non operano all'interno degli USA sono esenti da tassazione, fatta eccezione per un' imposta fissa annuale che, attualmente, ammonta a U$D 400,00;
    • le plusvalenze derivanti da compravendite non sono tassate;
    • non viene applicata alcuna imposta sull'utile societario a tutte le società che non operano direttamente e concretamente all'interno del territorio dello Stato del Delaware;
    • non c'è tassazione sugli aumenti di capitale o sul trasferimento di quote di Corporation o LLC;
    • per il trasferimento di quote di Corporation o LLC facenti parte di assi ereditari, non esiste tassa di successione a patto che i soggetti beneficiari non siano residenti nello Stato del Delaware.




    - L'amministratore della Delaware LLC quanto è protetto da azioni legali ?



    Il grado di protezione dell'amministratore di una Delaware LLC è molto elevato, così come di seguito riassunto:

    • l'amministratore di società del Delaware non è perseguibile personalmente e con il proprio patrimonio in caso di azioni legali promosse contro la società medesima;
    • esiste un'ampissima giurisprudenza che protegge e rende di fatto blindate le società con sede nel Delaware, permettendo alle stesse di concentrarsi sul loro business e di non affrontare lunghe e costose controversie giudiziali;
    • a differenza degli altri Stati facenti parte degli USA, il Delaware ha un differente sistema giudiziario; solo nel Delaware, infatti, è presente la "Court of Chancery" che è l'unico organo giudiziario autorizzato a risolvere qualsiasi disputa legale e la sua sentenza risulta inappellabile da qualsiasi altro Tribunale, anche se Federale;
    • se la società è chiamata in giudizio nello Stato del Delaware, non è necessaria la presenza fisica dell'amministratore ma il "Registered Agent" può essere delegato, operando nell' interesse e nel bene della società stessa, a rappresentarla durante le varie fasi del processo;
    • siccome sia le generalità della proprietà così come quelle dell'amministratore o dei componenti del consiglio d'amministrazione di una società del Delaware sono segrete e non di pubblico dominio, è molto difficile, se non impossibile, sia per i creditori e sia per coloro che intendono promuovere una causa "to pierce the corporate veil" (forare il velo societario).

    - Vi sono casi di multinazionali residenti in Delaware che detengono partecipazioni in Italia ?

    -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Commenta


    • #3
      Robert Kennedy e il discorso sul PIL - YouTube

      Commenta


      • #4
        Ascanio Celestini spiega il PIL - YouTube

        Commenta


        • #5
          Ad Olim non piacciono i video musicali...

          "Se un paese non funziona come dovrebbe....lo Stato diventa solo una grande finzione attraverso cui ognuno di noi si sforza di vivere a spese di tutti gli altri". (Frèdèric Bastiat 1848)

          Commenta


          • #6
            12 maggio 201409:45
            NEWS

            Apple continua a dribblare fisco, in Italia solo 8 mln

            Non cambia rotta dopo inchiesta pm, profitti volano in Irlanda

            Apple continua a snobbare il Fisco italiano: nel 2013 le due controllate nel nostro Paese del colosso di Cupertino - 37 miliardi di dollari di profitti lo scorso anno e quasi 38 miliardi di ricavi nella sola Europa - hanno versato poco meno di 8 milioni di euro nelle casse dell'Agenzia delle Entrate. Le società con cui il produttore di Iphone e Ipad opera nel nostro Paese sono Apple Italia e Apple Retail Italia. La prima presta servizi alle 'sorelle' irlandesi che commercializzano i prodotti di Cupertino in Europa e che realizzano profitti miliardari sottoposti ad aliquote fiscali irrisorie grazie a complesse alchimie societarie e sponde offshore. La seconda possiede i 14 Apple Store italiani, i negozi monomarca che il gruppo fondato da Steve Jobs ha aperto in 13 Paesi nel mondo. Le due società, emerge dai rispettivi bilanci consultati dall'ANSA, hanno pagato al Fisco nel 2013 rispettivamente 4,8 e 3,1 milioni di euro di tasse. Qualcosa in più del 2012 (quando Apple Retail era riuscita nell'impresa di chiudere in rosso e maturare un credito fiscale) ma pur sempre 'peanuts' per una società che, solo con le vendite di una dozzina di Apple Store, nel 2013 ha fatturato nel nostro Paese quasi 300 milioni di euro, il 20% in più dei 249 milioni dell'esercizio precedente. Nonostante l'impennata dei ricavi l'utile dei negozi si è fermato a poco meno di 2,5 milioni di euro, principalmente per i 220,7 milioni di costi pagati in Irlanda ad Apple Distribution International, fornitore dei prodotti Apple che riempiono gli scaffali degli store della 'Mela'. E' infatti a Dublino, dove ha strappato un'aliquota inferiore al 2%, che il produttore dell'Iphone concentra i suoi profitti, attirandosi le ire di moltissimi Paesi, critici verso una strategia fiscale che sottrae decine e decine di miliardi di imponibile all'erario. Dallo scorso anno su Apple Italia indaga anche la Procura di Milano, che ha iscritto due manager della società nel registro degli indagati per dichiarazione fraudolenta dei redditi. Il sospetto è che tra il 2010 e il 2011 la società non abbia dichiarato oltre un miliardo di imponibile. "La società ribadisce la piena fiducia nell'operato dei suoi dipendenti e amministratori e nella liceità della condotta" si legge in un bilancio che non mostra segnali di ripensamento: nel 2013 i ricavi di Apple Italia per il supporto alle società irlandesi sono rimasti un'inezia (28,3 milioni) rispetto al giro d'affari del gruppo Usa nel nostro Paese. Nel suo slalom tra le tasse il gigante di Cupertino è in buona compagnia: sono molte le grandi multinazionali, specialmente della web economy - da Google ad Amazon a Ebay - che dirottano i loro profitti verso legislazioni fiscalmente comprensive.

            http://www.youtube.com/watch?v=oeE1N4k_zvw

            Commenta


            • #8
              Maxi frode fiscale, i Rigotti patteggiano e risarciscono - Economia - Trentino Corriere Alpi

              Commenta


              • #9
                Ascoltando i racconti di alcuni private banker di Lugano si delinea dunque uno scenario prossimo sviluppato su tre pilastri. Un centro offshore potentissimo e intoccabile a guida americana, dove le banche Usa continueranno nelle attività a fiscalità agevolata, ma a sostegno dell’economia a stelle e strisce. Delaware, Panama, Guam saranno le piazze di riferimento. Poi ci sarà Londra con le isole del Canale e altri ex possedimenti utilizzati per “donare” la liquidità necessaria alla City. Infine Singapore che però ha accettato di abdicare lentamente al segreto bancario in cambio di un riconoscimento globale in tema di qualità di servizi finanziari. Il resto, in questa ottica, deve sparire. A fine mese uomini del Moneyval potrebbero essere accolti anche in Vaticano, creando la prima vera crepa dentro il sistema Ior. A oggi il più chiuso di tutti.
                Siamo dunque di fronte a un dilemma. Gli Stati Uniti decideranno di far sparire la finanza offshore o semplicemente decideranno di esserne gli unici a detenerne le chiavi di accesso? La storia a oggi ha insegnato che solo le grandi banche sono in grado di sostenere piazze offshore e Londra si appresta ancora una volta a dimostrare che dai sistemi offshore possono arrivare anche importanti benefici. Nonostante la crescita costante dell’economia del Dragone, infatti, la presenza della moneta cinese sugli scambi valutari mondiali è limitata dalla non convertibilità della valuta, il cui tasso di riferimento è fissato dalla banca centrale cinese. Nel 2010 Pechino ha autorizzato la creazione di un mercato di scambio offshore per lo yuan a Hong Kong e ora farà la stessa cosa con Londra. Chi pensa che nei cosiddetti paradisi fiscali ci siano solo i soldi della malavita e crede che la campagna Ocse sia un mezzo per far pulizia di denaro nero una volta per tutte, dovrà probabilmente ricredersi. Nella vita, come nella finanza, le cose infatti sono sempre più complesse di come appaiono.

                Commenta


                • #10
                  Le procure devono aprire uffici permanenti negli istituti bancari....controllo alla fonte

                  Ticinonline - Stangata da 8.83 miliardi di dollari per BNP Paribas

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X