Pagina 10 di 17 primaprima ... 67891011121314 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 91 a 100 su 166

Discussione: ABILITAZIONE all' Insegnamento

  1. #91
    L'avatar di concorsina74
    concorsina74 non  è collegato Senior Member
    Registrato dal
    Jul 2009
    Messaggi
    181

    Predefinito

    quale è la classe di concorso che consente di insegnare italiano alle medie, la 43/A?

  2. #92
    cricri81 non  è collegato Senior Member
    Registrato dal
    Oct 2008
    Messaggi
    1,407

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da babagi74 Visualizza il messaggio
    grazie per la tua risposta cricri.
    Ho un'ultima domanda: io ho la laurea in filosofia (classi di concorso 36/A e 37/A), non ho l'abilitazione e vorrei sapere quali sono gli esami che dovrei sostenere (possibilmente prima che sia attivato il test preliminare) per poter insegnare italiano alle scuole medie. Quale decreto/legge dovrei consultare? e mi conviene sostenere i singoli esami all'università ora?
    grazie
    non è che ti conviene, ma DEVI, altrimenti neanche puoi inserirti in III fascia. Ti allego il file
    File allegati File allegati

  3. #93
    L'avatar di gamma76
    gamma76 non  è collegato Senior Member
    Registrato dal
    Feb 2009
    Messaggi
    237

    Predefinito


    REPUBBLICA ITALIANA
    Consiglio di Stato
    Sezione Consultiva per gli Atti Normativi
    Adunanza di Sezione del 18 gennaio 2010

    OGGETTO:
    Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca.
    Schema di regolamento concernente “Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell’articolo 2, comma 416, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”
    LA SEZIONE

    Vista la relazione AOO Uff Leg 5376 del 17/12/2009 con la quale il Ministero dell'Istruzione dell'Universita' e della Ricerca ha chiesto il parere del Consiglio di Stato sullo schema di rewgolamento in oggetto;
    Esaminati gli atti e udito il relatore ed estensore Consigliere Francesco Bellomo;

    PREMESSO
    Con nota del 17 dicembre 2009, pervenuta al Consiglio di Stato il 5 gennaio 2010, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha trasmesso per il prescritto parere lo schema di decreto recante regolamento concernente “Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell’articolo 2, comma 416, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”

    Con riferimento all’art. 15 risulta meritevole di approfondimento la questione – sollevata nel parere del Consiglio Nazionale della pubblica istruzione – relativa al riconoscimento del servizio prestato in via precaria presso le istituzioni scolastiche, ai fini dell’accesso al tirocinio formativo attivo, nonché come parte dei crediti formativi previsti nel tirocinio, con particolare riferimento ai laboratori didattici di cui alla tabella dodici. Al riguardo, anche al di là di possibili profili formali di irragionevolezza della disciplina transitoria, appare opportuno prevedere, in una fase di passaggio dal vecchio al nuovo regime, tener conto dell’esperienza professionale maturata, ferma restando la possibilità di fissare presupposti e limiti di tale rilevanza e di graduarne gli effetti.

    Con riferimento all’art. 16 desta non poche perplessità la previsione secondo cui i corsi previsti dal regolamento, organizzati dall’Università o dalle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, sono organizzati “con i proventi derivanti dal pagamento delle tasse e dei contributi a carico dei corsisti”.
    La Sezione individua al riguardo un possibile conflitto con il principio di legalità di cui all’art. 23 della Costituzione, che attiene a tutte le prestazioni patrimoniali imposte, indipendentemente dalla natura tributaria o meno (ragion per cui il problema investe – oltre le tasse – i contributi, anche qualora se ne voglia disconoscere la natura fiscale). Detto principio è compromesso non solo in mancanza di una base formale del potere impositivo, ma anche in assenza della fissazione in norme di legge dei criteri fondamentali cui lo stesso deve ispirarsi.
    Il Ministero, pertanto, è invitato a indicare quale sia la fonte primaria della norma regolamentare appena citata se la stessa detti un criterio idoneo a consentire la previsione secondo cui l’integrale copertura del costo dei corsi avviene attraverso il prelievo coattivo sui corsisti. Non sarebbe sufficiente, infatti, a giustificare detta previsione la semplice esistenza del potere di imporre tasse e contributi a carico dei corsisti, atteso che il principio di legalità sostanziale, particolarmente inteso in materia di ablazioni obbligatorie, postula che sia legge a stabilire il perimetro entro cui tale potere deve muoversi. Si aggiunga che il principio dell’integrale copertura dei costi tramite tassazione e contribuzione degli aventi diritto al servizio appare poco in linea con la natura di tali prestazioni, e più adeguato ad un corrispettivo contrattuale. Infine, l’attribuzione al Ministero dell’istruzione della competenza a fissare la misura delle tasse, può risultare lesiva dell’autonomia universitaria e andrebbe con essa coordinata.
    La formulazione dell’art. 16 non aiuta l’interprete neppure a comprendere chiaramente il rapporto esistente tra la copertura dei costi tramite tasse e contributi e il principio di invarianza di spesa nel finanziamento della riforma. Dalla relazione tecnica emerge come solo una parte limitata dell’intervento trovi copertura nel prelievo coatto, mentre dal testo della disposizione sembra il contrario, sia per la mancata limitazione del nesso tra costi e ricavi provenienti dai versamenti dei corsisti (ad esempio tramite la particella “anche”), sia per l’immediata successione della prescrizione secondo cui dai corsi non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
    Ulteriore elemento di incertezza risiede nel significato attribuito all’espressione “finanza pubblica”, di cui occorre che il Ministero specifichi se si riferisce al solo bilancio dello Stato (come emergerebbe dalla relazione tecnica) o anche a quello dell’Università.
    P.Q.M.
    Sospende emanazione del parere all’esito degli adempimenti di cui in motivazione.


    CARA MINISTRA !

  4. #94
    L'avatar di gamma76
    gamma76 non  è collegato Senior Member
    Registrato dal
    Feb 2009
    Messaggi
    237

    Predefinito

    Per Betty72,
    " Io sto pensando di abilitarmi in Spagna e in 6 mesi porto a casa l'abilitazione.comincerò a settembre ho preso informazioni dal sito www.abilitazionescuola.it----- voi cosa ne pensate? "

    Io penso che non è giusto abilitarsi all'estero per insegnare in Italia, specialmente se sono in atto speculazioni dovute all'alto costo richiesto dalle società intermediare che se ne occupano. Quindi credo che per contrastarne l'effetto la Gelmini debba porvi rimedio astacolando il proliferarsi di certe conseguenze dovute alla crisi in atto. Inoltre negli ultimi tempi si assiste ad un aumento di pubblicità acculta in vari forum.Ciao, spero di essere stato d'aiuto.

  5. #95
    L'avatar di concorsina74
    concorsina74 non  è collegato Senior Member
    Registrato dal
    Jul 2009
    Messaggi
    181

    Predefinito lallaorizzonte: niente esami integrativi per la A/43?

    Quote Originariamente inviato da cricri81 Visualizza il messaggio
    non è che ti conviene, ma DEVI, altrimenti neanche puoi inserirti in III fascia. Ti allego il file
    grazie a tutte ragazze...pero', io ho letto quanto segue su www.orizzontescuola.it e, visto che Lalla a una ragazza nella mia stessa situazione con la laurea in Filosofia che aspira alla 43/A suggerisce praticamente di lasciar perdere perche' a quella classe di concorso posson accedere solo ed esclusivamente i laureati in Lettere..beh a questo punto non ci capisco proprio piu' niente di niente....illuminatemi voi che di sicuro sapete molte piu' cose di me...
    esami per fare domande nelle scuole medie | Orizzonte Scuola

    esami per fare domande nelle scuole medie


    Mer, 13/01/2010 - 14:01

    ieva serena


    Iscritto: 18/12/2009






    cara LALLA,
    sono laureata in filosofia e vorrei iscrivermi all'università per frequentare i corsi singoli e sostenere gli esmi di storia e italiano.
    quali esami devo fare per poter insegnare italiano nelle scuole medie? ti prego aiutami è davvero importante







    Mar, 26/01/2010 - 20:59

    aidil

    Iscritto: 26/08/2009






    Devi guardare le tabelle ministeriali. Troverai una corrispondenza tra la tua laurea, la classe di concorso cui ti interessa accedere e i crediti che ti servono. Tieni conto che gli esami che ti servono sono espresse tramite dei codici. I codici corrispondono a diversi settori della materia: per esempio nel caso di filosofia troverai filosofia teoretica, filosofia del linguaggio, storia della filosofia ecc.
    Controlla quali codici sono abbinati agli esami che hai sostenuto e vedrai quanti crediti hai e quanti ti mancano. Controlla poi sul sito dell'università cui intendi iscriverti ai corsi singoli e cerca gli esami identificati dai codici in cui ti mancano i crediti. Il gioco (si da per dire!) è fatto!






    eco





    Iscritto: 08/11/2009






    Cerca "titoli di accesso alle classi di concorso" e in particolare alla classe A043, necessaria per insegnare italiano alle medie. Troverai l'elenco degli esami richiesti per l'insegnamento (e anche gli esami omogenei). Così potrai vedere quale ti manca.





    lallaorizzonte





    Iscritto: 19/06/2006






    il titolo di accesso alla classe A043 è la laurea in lettere, la laurea in filosofia non vi dà più accesso.
    pertanto neanche gli esami potrebbero colmare la lacuna.

    il percorso formatico di filosofia infatti indirizza verso insegnamenti molto diversi rispetto a quelli della scuola "media"






    sinky





    Iscritto: 02/02/2009







    lallaorizzonte ha scritto:

    il titolo di accesso alla classe A043 è la laurea in lettere, la laurea in filosofia non vi dà più accesso.

    pertanto neanche gli esami potrebbero colmare la lacuna.

    il percorso formatico di filosofia infatti indirizza verso insegnamenti molto diversi rispetto a quelli della scuola "media"


    Neanche la laurea il filosofia conseguita nel 1995?




  6. #96
    aldhafera non  è collegato Member
    Registrato dal
    Sep 2007
    Messaggi
    87

    Predefinito con scienze politiche

    è un dramma...devo fare un sacco di esami in più! Vi risulta anche a voi vero?'

  7. #97
    betti72 non  è collegato Junior Member
    Registrato dal
    Jan 2010
    Messaggi
    5

    Predefinito

    non è vero cheil muir non riconosce l'abilitazione all'insegnamento all'estero. Mi sono informata personalmente e se conseguo il master posso tranquillamente richidere il riconoscimento. Io mi sto iscrivendo orami in Italia non ci sono speranze per abilitarmi e già so che se il ministro tira fuori qualcosa sarà comunque selettivo e non ho voglia di rimettermi a correre insieme a milioni di persone x abilitarmi. intanto vado in Spagna....

  8. #98
    albachiara non  è collegato Junior Member
    Registrato dal
    Oct 2007
    Messaggi
    15

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da betti72 Visualizza il messaggio
    non è vero cheil muir non riconosce l'abilitazione all'insegnamento all'estero. Mi sono informata personalmente e se conseguo il master posso tranquillamente richidere il riconoscimento. Io mi sto iscrivendo orami in Italia non ci sono speranze per abilitarmi e già so che se il ministro tira fuori qualcosa sarà comunque selettivo e non ho voglia di rimettermi a correre insieme a milioni di persone x abilitarmi. intanto vado in Spagna....
    ciao anche io stavo pensando di abilitarmi all'estero... ho solo paura che alla fine questo titolo nn venga riconosciuto.....cmq che ne dici di rimanere in contatto?? magari si parte insieme:-)

  9. #99
    L'avatar di Barbarina
    Barbarina non  è collegato Member
    Registrato dal
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito

    Qulcuno ha altre novità?

  10. #100
    Cheryl non  è collegato Member
    Registrato dal
    Dec 2009
    Messaggi
    57

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da sberla Visualizza il messaggio
    ciao ragazzi. Io sono laureato in giurisprudenza v.o. e vorrei sapere se è possibile accedere a questo benedetto tirocinio anche senza aver sostenuto i tre esami in più che, in genere, non sono nel piano di studi di giurisprudenza. ( la siss si poteva frequentare con riserva di sostenere questi esami se non sbaglio )
    E poi, è possibile insegnare solo diritto, anzichè diritto e economia?
    Grazie a chi vorrà rispondermi.
    A presto
    Anche io sono nella stessa situazione, sono andata al sindacato e mi hanno detto che sono necessari i 3 esami, purtroppo ci si può iscrivere solo all'inizio dell'anno accademico quindi, se il concorso tarderà ad uscire credo che mi iscriverò all'univ a settembre.
    Qualcuno di voi sa se sono presi in considerazione i voti di questi esami o viene considerata solo la media dei voti di laurea?Grazie a quanti mi vorranno rispondere

Pagina 10 di 17 primaprima ... 67891011121314 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Insegnamento scuola privata
    Da Cloe nel forum Concorsi pubblici
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 25-01-2012, 16:55
  2. Insegnamento senza abilitazione
    Da Lia nel forum Domande frequenti
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 26-09-2011, 08:56
  3. concorso per l'insegnamento
    Da .mary84. nel forum Concorsi pubblici
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 12-01-2009, 09:37
  4. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-10-2008, 20:48
  5. insegnamento e crediti
    Da Peggy nel forum Concorsi pubblici
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 19-11-2007, 15:54

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •