annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

istruttore amministrativo cat c1

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • istruttore amministrativo cat c1

    salve a tutti forse qualcuno può darmi una mano.... vorrei partecipare ad un concorso per un posto di istruttore amministrativo cat c1 in un comune dell'Emilia.... Ma cosa fa esattamente? e quanto prende un c1????? ho fatto un pò di ricerche in internet e non ci ho capito niente. che cos'è l'indennità di comparto????

  • #2
    Un gestore Amministrativo si occupa un po' di tutto diciamo, protocollo, anagrafe, alcune volte può essere inserito anche in area di ragioneria che tecnica, dipende dalle esigenze dell'Amministrazione.
    Un C1 penso siamo sui 1.100 € al mese.
    L'indennità di comparto dovrebbe essere quando sei responsabile di un area o di un ufficio, tipo quella tecnica o ragioneria.
    Spero di esserti stato utile.

    Commenta


    • #3
      si grazie mille ora so cosa devo aspettarmi e posso fare tutte le mie valutazioni

      Commenta


      • #4
        Ciao,
        siccome devo fare anch'io in altra regione il medesimo
        concorso... mi direste per piacere come potrebbe essere
        una classica seconda prova in cui bisogna redigere un atto?
        Significa che per ogni ordinanza,delibera,decreto
        devo sapere ogni preambolo,VISTO, RITIENE... o piuttosto
        che devo sapere quali elementi vanno inseriti ma senza andare
        nello specifico? Grazie

        Commenta


        • #5
          sempre per istruttore amministrativo - categoria C - posizione economica C1 qualcuno sa consigliarmi cosa devo studiare per queste prove?

          1° PROVA SCRITTA:
          La prova scritta consisterà in un elaborato monotematico o in quesiti a risposta aperta sulle seguenti materie:
          Ordinamento delle Autonomie Locali
          Procedimento amministrativo, diritto di accesso ai documenti amministrativi e tutela della privacy
          Normativa nazionale e regionale in ambito sociale, assistenziale e socio-sanitario (in particolare Legge n. 328/2000 e s.m.i. - L.R.Emilia Romagna n. 2/2003 e s.m.i.)
          Nozioni generali sulle competenze comunali in materia di politiche abitative (in particolare Legge n. 431/1998 e s.m.i.– L.R.Emilia Romagna n. 24/2001 e s.m.i.).
          Nozioni generali di diritto costituzionale e di diritto amministrativo
          Nozioni generali in materia di acquisizioni di beni, forniture e servizi per gli enti locali

          2° PROVA TEORICO/PRATICA:
          La seconda prova teorico/pratica consisterà nella stesura di un atto e/o di un provvedimento inerente l’attività amministrativa.

          PROVA ORALE :
          La prova orale consisterà in un colloquio volto a verificare la preparazione teorico-pratica dei candidati sulle materie delle prove scritte nonché sulle seguenti materie:

          Stato e ordinamento giuridico dei dipendenti pubblici: diritti, doveri e responsabilità
          Accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse
          Accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta (inglese o francese)

          grazie

          Commenta


          • #6
            io non so ancora esattamente ma credo che andrò in qualche libreria a cercare un manuale per la preparazione dei concorsi negli enti locali (ho visto che ce ne sono un bel pò) e poi da lì cercherò di approfondire ogni argomento....

            Commenta


            • #7
              x tutti

              L'istruttore di servizi amministrativi cat C1 nell'ente locale rappresenta proprio l'essenza dell'impiegato amministrativo; utile è a tal proposito la declaratoria del profilo professionale così come individuata dal CCNL e che riporto per comodità:

              "Istruttoria nell'ambito di procedimenti amministrativi e/o contabili e predisposizione dei relativi atti, documenti e certificati attraverso l'elaborazione di dati di media complessità;
              informazione approfondita all'interno ed all'esterno dell'amministrazione, anche su tematiche di una certa complessità, relative ai procedimenti seguiti;
              notificazione degli atti e svolgimento dei compiti previsti dalla legislazione in materia integrata, se del caso, con attività di accertamento;
              utilizzo di strumentazioni e programmi informatici per l'elaborazione di dati e testi;
              attività di accertamento amministrativo ;
              attività di front-office e ricevimento utenza;
              rilevazione di dati statistici presso famiglie, imprese, istituzioni o altre tipologie di unità statistiche previste da indagini o rilevazioni condotte dal Comune"

              Lo stipendio di un Istruttore cat C1 è pari a € 19.070,72 (annuo lordo comprensivo di tredicesima) a cui bisogna aggiungere l'indennità di comparto (introdotta nel 2004 al fine di conseguire un progressivo riallineamento della retribuzione complessiva del personale del comparto delle regioni e delle autonomie locali con quella del restante personale pubblico), che spetta a tutti incondizionatamente e non solo ai responsabili, che è pari a € 550 circa (annui lordi). Per avere le cifre nette bisogna togliere più o meno il 30%. Poi bisogna aggiungere i buoni pasto e il trattamento accessorio (produttività, straordinario e incentivi vari) che è variabile e legato alla contrattazione decentrata alla presenza/assenza in servizio, alla valutazione del dirigente, ecc. ecc.

              Per quanto riguarda i manuali di preparazione basta dare un'occhiata in una buona libreria, c'è solo l'imbarazzo della scelta; se posso permettermi sono fatti molto bene i manuali della Maggioli (chiari, completi e soprattutto scritti da persone che negli enti locali ci lavorano).

              Spero di esservi stato utile, se avete bisogno sono qui.

              Saluti per tutti

              Commenta


              • #8
                grazie mille per le delucidazioni
                dunque se ho ben capito un istruttore amministrativo potrebbe essere collocato in un qualsiasi ufficio del comune... e di conseguenza i compiti potrebbero variare anche di molto... solo all'atto dell'eventuale assunzione si saprebbero esattamente le mansioni da ricoprire...
                un altro dubbio la progressione della carriera è solo per concorso o si avanza anche per anzianità?
                il contratto collettivo cui fai riferimento è l'ultimo, quello attualmente in vigore?

                Commenta


                • #9
                  esattamente, qualsiasi assegnazione; al limite anche negli uffici amministrativi (se il comune è grande) della polizia municipale (come personale civile)!
                  La progressione è un istituto tendente a valorizzare la professionalità dell'impiegato e può essere orizzontale o verticale.
                  Molto sulle progressioni (siano esse orizzontali o verticali) è demandato alla contrattazione decentrata (si tratta di indivudiare risorse disponibili)
                  Quella orizzontale permette di muoversi all'interno di una stessa fascia e progredire economicamente (es. cat. C1, C2.......C5), tra una posizione economica ed un'altra ci sono più o meno 50 € di differenza, ci sia accede solitamente per anzianità e limitatamente ai posti disponibili (se ci sono pochi posti potrebbero esserci delle preclusioni per chi ha subito procedimenti disciplinari, per chi ha fatto un certo numero di assenze e via dicendo), diciamo che in linea di massima tutti prima o poi progrediscono orizzontalmente, è solo una questione di tempi.
                  Diverso è il discorso sulle progressioni orizzontali che determinano, per i beneficiari, un cambio di categoria e di conseguenza di responsabilità (es. Cat A ----> cat B -----> cat C -----> Cat D).
                  In questo caso la formula è quella delle selezione interna per titoli ed esami (più o meno farsa!!), e anche qui si tratta di individuare i posti disponibili perchè è sempre un discorso di risorse da impegnare! Diversamente dalle prog. orizzontali, in questo caso non è scontato per tutti i dipendenti il passaggio ad una categoria superiore.
                  Tieni presente che è una esemplificazione molto molto superficiale, perchè questi istituti vengono applicati in modo più o meno uniforme tra i diversi enti.
                  Relativamente al CCNL è il 2002-2005 (II biennio economico) che è quello che, ancorchè scaduto da quasi due anni, è in vigore ad oggi.

                  Commenta


                  • #10
                    questo potrebbe andare? http://ordini.maggioli.it/clienti/pr...6faa27dffe0701

                    non mi sembra di aver visto su quel sito un libro di quiz

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X